Perchè dovremmo avere in casa un saturimetro?

Cosa sono?
Si tratta di strumenti che permettono di misurare in modo rapido e indolore due parametri molto importanti:
il livello di ossigenazione del sangue e la frequenza cardiaca.
Chi può usarli?
Un unico strumento va bene per tutta la famiglia dai neonati agli anziani

A cosa serve averne uno in casa?
La saturazione (che è il grado di ossigenazione del sangue espresso in percentuale) per i pazienti 
affetti da Sar-Cov-2 è un parametro molto importante da monitorare perchè permette ai sanitari di comprendere se la patologia sta evolvendo verso la polmonite interstiziale.
Ma è un dato importante anche per il monitoraggio domiciliare delle persone affette da:
-Broncopneumopatie Croniche Ostruttive (BPCO)
-Bronchiti croniche
-Asma bronchiale
-Polmonite
-Malattie polmonari e pleuriche

 
Come si usano?
E’ semplicissimo, basta accendere lo strumento, inserire il dito e dopo pochi secondi si leggeranno sullo schermo la saturazione sanguigna e la frequenza cardiaca.
 
Come leggere i risultati?
I valori di saturazione vanno interpretati così:
sopra il 95% sono normali e la funzionalità respiratoria è ottimale
-sotto il 95% si è in ipossemia (ed è importante contattare un medico il prima possibile) che viene considerata
. lieve (94-91%)
. moderata (90-86%)
. grave (sotto 85%)
 
Nella nostra farmacia sono disponibili saturimetri C12 della Pikdare a 45 €